INSONNIA

 

 

“Le notti insonni generano grandi idee o grandi mostri.” (Filippo Alosi)

 

 

 

 

Tic tac…tic tac. Il rumore del tempo che passa. Lento, cupo, pesante. La notte, quando si è svegli, il tempo sembra dilatarsi. Il silenzio circostante  crea un senso di calma e di pace, ma  è solo apparente. In realtà tanta quiete amplifica i pensieri,  portando spesso a galla domande a cui non sappiamo dare risposta. In un’ epoca dove si corre, i ritmi sono serrati e con il telefono sempre alla mano, tra lavoro, famiglia, e social, chi ha più tempo per pensare?

Siamo così inglobati nelle nostre radicate abitudini da non avere quasi più tempo da dedicare ai nostri pensieri, e spesso non ne sentiamo quasi più l’esigenza. Ma di notte, quando il sonno sembra proprio non voler arrivare, il tempo si ferma ed il buio insieme al silenzio circostante ci conducono quasi in un'altra dimensione facendoci sentire soli, soli con noi stessi. Fissi il soffitto, ti giri e ti rigiri nel letto e mentre continui a cambiare postura sperando e pregando di dormire, la mente viaggia. Un lavoro che non ti gratifica, le bollette da pagare, la preoccupazione per i figli, la macchina da cambiare, i litigi con il proprio partner, ad ognuno il suo.

L’insonnia è come il cane che si morde la coda, un circolo vizioso, un meccanismo che stanca la mente e la logora col passare del tempo. Non mi riferisco a chi sporadicamente passa una notte in bianco per un’influenza o un malore, ma a chi disgraziatamente soffre d’insonnia, a chi la notte sembra non passare mai, a chi non riposa serenamente e che vive quindi ogni giorno con estrema fatica e disagio. Inutile contare le pecore, non funziona. Mangiare leggero può aiutare, ma non risolvere. L’insonnia è purtroppo un disturbo del sonno caratterizzato da una vera e propria incapacità di dormire nonostante l’organismo ne abbia un estremo bisogno fisiologico, che si cronicizza dopo solo qualche notte.

Che sia d’amore, che sia per fattori genetici di ansia o di stress l’insonnia crea non pochi disagi, soprattutto alla nostra salute. Stanchezza, irritabilità, difficoltà di apprendimento, disturbi della memoria, nonché una marcata perdita d’interesse per lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

Le cause di tale disturbo possono essere molteplici ed è infatti di fondamentale importanza prima di tutto capirne l’origine. Esclusi gli aspetti fisiologici o le cattive abitudini, quando il problema si riconduce a cause di natura psicologica bisogna  procedere ad un’anamnesi della storia dell’individuo, per rilevare e sradicare  quell’ingranaggio perverso che scatena questo disturbo, cercando di limitarne i danni. Per questo si rende necessaria un intervento specifico, attraverso il supporto di uno psicoterapeuta con l’obiettivo di arginare il disagio.

“Il mondo in cui si vive durante il sonno è talmente diverso, che quelli che faticano a prender sonno cercano prima di tutto di uscire dal nostro.” (Marcel Proust)

 

Dott. Antonio Maccarone

 

 

NEWS!!!

#CHIEDILOAME

SEGUI SUL CANALE YOUTUBE

 

 

 

 

 

 

NEWS!!!  febbraio 2021

ADESIONI AL GRUPPO ESPERENZIALE:

"Sostegno alla genitoriaità"

Per info chiamare 

3890319638

 

 

NEWS!!!

CORSO INDIVIDUALE ONLINE:

"L 'ASSERTIVITA' PER TUTTI"

Per info chiamare 

3890319638

 

 

 

NEWS!!!

marzo 2021

"MESE DELLA PREVENZIONE PSICOLOGICA"

Per info chiamare 3890319638

 

 

 

 

 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© STUDIOPSICOTERAPIAPESCARA VIA PIAN DELLE MELE 20 65124 PESCARA